IL COMITATO SCIENTIFICO

Il Comitato scientifico della Fondazione è disciplinato dall’art. 14 dello statuto che recita: “Il Comitato scientifico ha il compito di ideare e sviluppare progetti e nuove iniziative per la Fondazione, da proporre al Consiglio di Amministrazione in conformità agli indirizzi dallo stesso indicati”.

 

Il Comitato scientifico 2023-2026 è composto da :


Amplissimo Prof. Michele Zoli


presidente

 

Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Univiersità degli Studi di Modena e Reggio Emilia, già Direttore del Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze dell’Università degli studi di  Modena e Reggio Emilia –   UNIMORE 

Dott.ssa Diana Ferraro


Dirigente medico DI I LIVELLO

Dirigente Medico in Neurologia presso l’ Azienda ospedaliera universitaria del Policlinico di Modena e docente di Neurologia per i Corsi di Laurea di Medicina e Chirurgia, Infermieristica, Dietistica e Biotecnologie mediche presso l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia – UNIMORE

Dott. Giovanni Palazzi


dirigente medicO DI I LIVELLO

 

Medico specializzato in Pediatria, Dirigente Medico di I livello presso l’Azienda ospedaliera universitaria del Policlinico di Modena

 

Dott.ssa Patrizia Bergonzini

DIRIGENTE MEDICO DI I LIVELLO

 

Medico Specializzato in Pediatria Generale e Neurologia pediatrica, Dirigente Medico di I livello presso la Divisione di Pediatria del Policlinico di Modena

 

Prof.ssa Nadia Vergopia

VOLONTARIA

 

Professoressa di Scuola Media Superiore di secondo grado. Presta la sua attività di volontariato all’interno della Fondazione  per la ricerca progetti. Mamma di Marco, bambino affetto da Neurofibromatosi.

 

Dott.ssa Maria Chiara Mengoli

COORDINATRICE

Medico in formazione specialistica in Pediatria, già titolare di assegno di ricerca (2020-2021): “Raccolta completa dei dati clinici e strumentali della popolazione pediatrica che accede alla Divisione di Pediatria del Policlinico di Modena affetta da Neurofibromatosi 1 ai fini del miglioramento dell’intervento diagnostico-terapeutico”.